Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano: mare incontaminato e costa selvaggia

Area protetta dagli straordinari scenari di mare e terra

La Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano è un'area protetta, istituita nel 1997, di notevole interesse geomorfologico, florofaunistico e fitocenotico che si estende nel Comune di Custonaci, da Cala Buguto alla piana di Castelluzzo.

La Riserva è raggiungibile da Custonaci o da Castelluzzo, infatti, sono a disposizione due ingressi posti rispettivamente nei pressi di Cornino e di Castelluzzo, attraverso cui, tramite dei sentieri supportati da un'adeguata segnaletica, è possibile viverne appieno l'essenza ammirando il contesto naturalistico, a piedi o in mountain bike.

Muovendosi lungo i suoi sentieri il visitatore potrà contemplare scenari variopinti ed osservare un gran numero di uccelli e piante, visitare percorsi archeologici, le antiche torri e, naturalmente godere del mare limpido di Cofano su una delle coste piugrave; integre della Sicilia.

La Riserva mette a disposizione vari percorsi per gli amanti della natura, per chi ama passeggiare, per chi ama il trekking e per gli amanti del ciclismo.

Itinerari della Riserva:

  • Sentiero del Mare: ( 5,4 Km ca ) consente di apprezzare la costa e di giungere alla Torre di San Giovanni passando dal Santuario del Crocifisso e dal "Passo della zita";
  • Sentiero Scaletta: ( 3,5 Km ca ) dalla Torre della Tonnara di Cofano fino al Baglio Cofano tramite un sentiero un pò impegnativo:
  • Sentiero del Baglio:( 1,5 Km ) va dal Baglio Cofano alla Torre della Tonnara;
  • Sentiero del Monte: consente l'ascensione alla vetta di Cofano. Riservato a scalatori esperti.
Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo Riserva di Monte Cofano Castelluzzo - San Vito Lo Capo

Per chi ama passeggiare a stretto contatto con la natura, per chi ama il trekking, per chi ama la mountain bike

Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo
Riserva di Cofano - Castelluzzo

Non c'è strada troppo lunga per chi cammina lentamente e senza fretta; non ci sono mete troppo lontane per chi si prepara ad esse con pazienza
[ Jean de La Bruyère ]

Le torri di avvistamento

torre della tonnara di cofano

Difesa contro la pirateria per la costa siciliana

Lungo la costa siciliana che va da San Vito Lo Capo a Selinunte, si possono ammirare ancora oggi imponenti torri di avvistamento, nate alla fine del XVI secolo, per difendere la Sicilia dai pirati.

Tra le torri difensive, tra di esse comunicanti e di simile architettura,vi è la Torre della Tonnara di Cofano.

Scopri il Passo della Zita

passo della zita cofano

Si narra di una coppia di giovani che stava recendosi a Erice per sposarsi, quando una frana fece precipitare in mare la ragazza che morì. Da quel giorno chi si reca a "U passu da zita" può vedere il bianco velo della giovane fluttuare tra le foglie di Posidonia nelle limpide acque sottostanti